"Dite ai miei cari sacerdoti, ai miei cari figli
che devono credere più forte!
Devono proteggere la fede della Chiesa".
"Dite ai miei cari sacerdoti,
di recitare il Rosario!
Di recitare ogni giorno il Rosario!"

    

     La sostanza dell’Apostolato MARGHERITA è la preghiera quotidiana per i concreti sacerdoti, come riposta alla domanda della Maria Regina della Pace. Al Padre Jozo Zovko, ex parroco di Medjugorje (Bosnia ed Erzegovina), è apparsa la Madonna che piangeva di fronte a lui a causa dei sacerdoti. Il Padre Jozo ricorda le parole di Maria: Dite ai miei cari sacerdoti, ai miei cari figli, che devono credere più forte! Devono proteggere la fede della Chiesa. Dite ai miei cari sacerdoti di recitare ogni Giorno il Rosario. La Madonna piangeva a causa dei sacerdoti, perché molti di loro hanno smesso di fissare lo sguardo sul Mistero del Sacerdozio con l’umiltà piena di ammirazione e ringraziamento, e parecchie migliaia di sacerdoti hanno semplicemente tradito la vocazione ricevuta da Dio, abandonnato questo il più oneroso e responsabile servizio nella Chiesa e se ne andato per sempre dallo stato clericale, regalandone allo stesso tempo non poca indignazione. Erano bravi e talentuosi ma sono caduti per la mancanza del sufficiente aiuto di preghiera dalla Chiesa.

     La Madonna desidera tanto che tutti i fedeli amino ardentemente i loro sacerdoti perché ogni sacerdote è come Mosé, per guidare la Chiesa sulla via sicura verso la Terra Promessa, cioè verso il cielo. Senza i sacerdoti fedeli e saggi la Chiesa non sa dove andare, le mancano i fonti sovrannaturali di santificazione (la parola di Dio, l’Eucaristia, la remissione dei peccati, la guarigione, la liberazione dal potere di satana), e i fedeli sono come i tralci separati dalla vite. Pertanto la Madonna desidera che ogni sacerdote trovi di nuovo il posto che gli è proprio nel tuo cuore, nella tua preghiera, nella tua famiglia, e ottenga la protezione spirituale e il sostegno materiale di cui ha bisogno.

     La MARGHERITA è una grande opera di Dio. La denominazione deriva dal nome di uno straordinario personaggio che fu Margaret O'Donnell. Margaret dalla Canada. All’età di 13 anni, nell’ agosto 1951, durante un incontro familiare ha contratto la malattia di Heine-Medin. È stata portata in ospedale a Ottawa, dopo a Montréal. Dopo tre mesi di ricovero è tornata a casa ma era del tutto paralizzata, riusciva a muovere solo la testa. Margaret ha capito subito che questa malattia era la sua vocazione come per gli altri il matrimonio, il sacerdozio o la vita consacrata. Allora ha cominciato a consacrare la sua sofferenza pregando per la sua parrocchia, il parroco, Sacerdoti, per tutte le intezioni che le venivano affidate. Giorno dopo giorno cresceva il numero dei Sacerdoti che venivano a trovare Margaret e le chiedevano questa forma di preghiera. A volte riceveva 20 persone al giorno. Confortava tanti Sacerdoti con la sua preghiera, ha aiutato molti con la sua sofferenza. Margaret è morta il Venerdì Santo, all’età di 40 anni, dopo 27 anni di una vita immobile, nella sofferenza e nella preghiera.

     La professoressa Louise Ward, che conosceva di persona Margaret O'Donnell, ha fondato il 1 agosto 1981 a Aylmer (Quebec) in Canada il Movimento delle MARGHERITE ispirato dalla vita e dalla preghiera di Margaret per cui l’ha chiamato con il suo nome. Questo nome, dal francese marguerite, sta a significare un fiore selvatico chiamato in Italia la margherita.

     Così il simbolo dell’Apostolato MARGHERITA è diventato il piccolo fiore bianco che significa la consacrazione, la semplicità e l’unione. Nel centro del fiore viene scritto il nome e cognome del sacerdote mentre sui sette petali si inseriscono i nomi e cognomi delle sette persone (o i cognomi delle famiglie), che fanno a Dio il voto della preghiera a vita – ogni persona (o famiglia) in un giorno prefissato della settimana prega per un determinato sacerdote.

     Il padre Jozo Zovko ricorda: Un giorno è arrivato un gruppo di pellegrini dalla Canada. A Tihaljina, aspettando il mio ritorno da un funerale, la professoressa profondamente commossa dalla dottrina del sacerdozio e dai messaggi della Madonna, ha creato per me la prima MARGHERITA. Nel centro della prima MARGHERITA ha inserito il mio nome. Allora questi hanno fatto davanti a Dio il voto di pregare per me per tutta la loro vita! Ora mi sento come un pesciolino nell’acqua.Ogni giorno la Chiesa prega per me! Mi tiene al suo cuore, mi pensa! (...) È proprio quello che vuole la Madonna, che i cristiani mettano i sacerdoti nel centro della loro preghiera, dei loro cuori, dei loro pensieri.Tornando a casa create una MARGHERITA ai vostri sacerdoti.Vi parlo da fratello, da sacerdote, da confessore. Pregate per noi sacerdoti ogni giorno perché siamo deboli. Senza il vostro aiuto non possiamo predicare efficacemente il Vangelo. Accettate l’invito di Maria e vivetelo!Solo in questo modo potete vivere la grande e profonda esperienza di quello che è la Chiesa.

     Tanti fedeli risentono il richiamo alla preghiera e ci si impegnano con amore, offrendo anche le loro personali rinuncie. Dal 1 agosto 1981 nel mondo sono nati molti Movimenti sul modello del primo apostolato. La santa vita di Margaret O'Donnell è diventata l’inizio, il seme di tante MARGHERITE fioriscenti nei giardini della Chiesa con la preghiera per i Sacerdoti messe ai piedi della Madonna.

     Non accumulatevi tesori sulla terra, dove tignola e ruggine consumano e dove ladri scassinano e rubano. Accumulatevi invece tesori nel cielo. (...) Perché là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore. (Mt 6, 19-21).

Vi darò quindi pastori secondo il mio cuore, che vi pasceranno con conoscenza e con sapienza (Ger 3,15).